0365.63396 0365.63396

Scale alla marinara: cosa sono e a cosa servono

Oggi parliamo di quelle particolari tipologie di scale che prendono il nome di scale alla marinara: si tratta di scale fisse a pioli in grado di consentire la salita dell'operatore in una copertura.

Scala alla marinara 2

Oggi parliamo delle scale alla marinara, una struttura tutt’altro che decorativa! La finalità di questo complesso è quella di consentire dall’esterno l’accesso a spazi sopraelevati come tetti e tettoie. Sono dunque ampiamente utilizzate in edifici in cui sia necessario disporre di tale possibilità. Vediamo meglio la loro composizione ed i vari contesti in cui vengono impiegate.


Scale alla marinara: come sono strutturate?

Quando si parla di scale alla marinara, si intendono delle scale fisse a pioli in grado di consentire la salita dell’operatore in una copertura. Vengono solitamente costruite in verticale ma possono anche presentare un’inclinazione non inferiore ai 75 gradi. Proprio per questa loro caratteristica strutturale, possono causare il rischio di caduta accidentale da parte dell’utilizzatore e per tale ragione, devono essere provviste di una gabbia di protezione. Quest’ultima è obbligatoria per tutte le scale a pioli di altezza superiore a 5 metri, anche se spesso e volentieri viene prevista anche per altezze inferiori. Sono, inoltre, dotate di uno sportello inferiore, chiudibile con lucchetto, per evitare l’accesso al personale non autorizzato.
Le scale alla marinara possono essere inoltre dotate di pianerottolo intermedio, un ripiano a sua volta attorniato da gabbia che funge da posizione intermedia di riposo nel caso ci si volesse ricaricare per un momento, prima di riprendere la salita verso le zone ancora più sopraelevate.
 

Luoghi di utilizzo delle scale alla marinara

Le scale alla marinara vengono generalmente utilizzate quando si vuole realizzare un accesso rapido e sicuro a strutture e luoghi che, a causa della loro altezza, non sono facilmente raggiungibili. In particolare, trovano impiego, per esempio, per l’accessibilità a:

- tetti industriali e civili
- tetti di capannoni
- terrazze
- strutture verticali di ogni genere
- impianti di illuminazione
- cisterne interrate o esposte
- pozzi e silos sotterranei
- fogne
- parcheggi sotterranei
- macchinari

Scala alla marinara

Materiali e finiture delle scale alla marinara

Queste strutture sono di norma progettate e costruite utilizzando come materiale principale l’acciaio, in base alla sua resistenza e alla duttilità, qualità che lo rendono una delle leghe metalliche più utilizzate nella carpenteria. Vi è poi la possibilità di ricoprirle tramite:
- zincatura, per contrastare la corrosione galvanica
- verniciatura, nel caso si volesse optare per colorazioni differenti da quelle dell’acciaio
Entrambe i metodi permettono di proteggere la struttura garantendone la longevità.


Scale alla marinara con gabbia: sono davvero sicure?

Le scale alla marinara provviste di gabbia possono risultare davvero molto utili in alcune situazioni. Possono infatti prevenire le cadute poiché racchiudono lo spazio di arrampicata e forniscono una protezione al lavoratore. In alcuni casi, quest’ultimo può ritrovare il proprio equilibrio o in caso di lunghe salite, appoggiandosi alle barre della gabbia, può dedicarsi qualche minuto di riposo. Possiamo quindi affermare che la sicurezza e la protezione anticaduta sono senz’altro delle qualità che questo tipo di scala possiede.
 

La normativa relativa alle scale alla marinara

Il Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, il DL 81/2008, sancisce l’obbligatorietà della gabbia per le scale a pioli fisse verticali alte più di cinque metri. Stabilisce, inoltre, che la parete della gabbia opposta al piano dei pioli non deve distare da questi più di sessanta centimetri e che i pioli devono distare almeno quindici centimetri dalla parete alla quale sono applicati o alla quale la scala è applicata.
In aggiunta a ciò, è consigliato agli utilizzatori di non trasportare carichi troppo pesanti, e di reggersi saldamente con entrambe le mani ai rispettivi pioli, per garantire una maggiore stabilità di salita.
Posto, dunque, che in Italia sussiste l’obbligo di utilizzo di scale alla marinara, nell’esclusivo caso in cui l’applicazione della gabbia costituisca intralcio all’esercizio o presenti notevoli difficoltà costruttive, devono essere adottate, al posto della gabbia, altre misure di sicurezza atte ad evitare la caduta delle persone per un tratto superiore ad un metro. Il laboratorio interno di Mazzacani vi aiuterà anche nelle primissime fasi del progetto, quindi sopralluogo e valutazioni di fattibilità.


Una carpenteria specializzata per le vostre scale alla marinara

Per la realizzazione delle scale alla marinara rivolgetevi ad una carpenteria specializzata come Mazzacani di Roè Volciano (BS): operiamo da decenni nel settore della carpenteria e della lavorazione del ferro in ogni sua forma, grazie alla combinazione ideale tra la competenza di personale specializzato e l’utilizzo delle più moderne tecnologie.
Contattateci in qualunque momento, senza alcun impegno, per richiederci informazioni o un preventivo personalizzato riguardo alle scale alla marinara e saremo lieti di fornirvi tutte le indicazioni necessarie.


Vedi anche
Pipe Rack
11/09/2021
Carpenteria
11/08/2014
11/01/2017
11/09/2019
11/12/2013
11/03/2012